Archivi tag: salari dei maestri

Statuto della Società di mutuo soccorso tra i docenti

Fondata nel 1861, l’Associazione di mutuo soccorso tra i docenti fa parte di quella rete di associazioni attraverso le quali il movimento liberale cercava, nella fase “pionieristica” della scuola ticinese, di promuovere l’alfabetizzazione del popolo e un ruolo attivo dei docenti nella società. L’associazione aveva come scopo “il mutuo soccorso per casi di malattia, di sopraggiunta impotenza all’esercizio del proprio ministero (sic!) o di grave infortunio”. I suoi statuti sono una fonte interessante su questa fase del sistema educativo ticinese. 

Statuto in pdf

L.A. Parravicini, Dell’educazione pubblica nel Cantone Ticino (1842)

L’autore del documento era anche responsabile dei corsi di metodica per i maestri del Cantone. Frutto di un concorso della Società Demopedeutica, l’opera non solo descrive nel dettaglio lo stato dell’istruzione nel Ticino degli anni fransciniani, ma contiene anche una dettagliata critica dei piani di studio e delle pratiche e formula una serie di proposte per migliorare la scuola ticinese.

Documento in pdf

Legge sul riordinamento della scuola primaria di grado superiore 1922

La legge sul riordinamento della scuola primaria di grado superiore del 21 settembre 1922 rappresenta una vera e propria riforma generale della scolarità dell’obbligo postelementare. Essa si riferisce alla legge sull’insegnamento elementare del 1914 e definisce che l’insegnamento elementare di grado superiore sarà impartito nelle scuole maggiori, le cui caratteristiche e condizioni vengono definite all’interno della legge stessa. In tal modo è istituito un nuovo tipo di scuola – le Scuole maggiori chiaramente separate dalle Scuole elementari – che esisterà fino alla sua soppressione (legge sulla Scuola media 1974).
Vengono trattati in particolari i seguenti temi: durata, numero di allievi, nomina dei docenti.

Legge in versione PDF

Circolare del 30.10.1849

La circolare del 30.10.1849 (grado di scuola primario, secondario I e II), è del periodo 1830-1878. La circolare fa riferimento alle seguenti circolari: 20.10.1837, 13.06.1834, 03.10.1835, 27.10.1837, 15.11.1848; e alle seguenti leggi e decreti: 28.05.1832, 18.11.1848. La circolare prescrive libri di testo. La circolare fa riferimento alle seguenti materie: religione, italiano, calligrafia, storia, buone maniere, scienze, educazione fisica, educazione musicale, educazione visiva, agricoltura, esercizi militari. I temi di rilievo proposti dalla circolare sono i seguenti: scuole di metodica, salari dei maestri, compiti degli ispettori, indicazioni ai tipografi.

Continua a leggere